Cosa fare per eliminare il fastidioso effetto crespo dai capelli: consigli pratici

giovanna-celeschi.jpg

Giovanna Celeschi

Quante di noi si svegliano la mattina con una chioma ribelle, oppure escono di casa con una capigliatura perfetta ma arrivano sul posto di lavoro con i capelli arruffati?

Vuoi per la pioggia, vuoi per l’umidità, il cosiddetto “effetto crespo” è un disagio che ci urta i nervi ad ogni cambio di stagione.

Come fare quindi per contrastare questo fenomeno?

L’effetto crespo: da dove nasce e come contrastarlo

Il terribile effetto crespo è dovuto principalmente all’umidità, unita alla secchezza del capello.

La scarsa idratazione o l’applicazione di trattamenti troppo aggressivi sono traumatici per i nostri capelli e, come sappiamo, questi meritano solo il meglio da noi!

Sei d’accordo?

Certo, usare prodotti specifici per evitare l’effetto crespo è sicuramente un buon punto di partenza, ma questi da soli non bastano.

Allora quali sono i migliori rimedi per capelli crespi, e cosa fare per avere sempre una chioma ordinata?

L’idratazione è la chiave per capelli che abbagliano!

Prima di tutto è fondamentale contrastare il capello secco, la principale causa del crespo, idratando i propri capelli.

karinacascella.jpg

Qual è la prima cosa che ti viene in mente da fare per idratare il capello? Esatto! Usare maschere e balsami condizionanti, adatti a te!

Ma attenzione: dobbiamo specificare alcune differenze importanti tra balsami e maschere.

  • Balsamo condizionante: generalmente lo si usa quando si ha fretta e poco tempo a disposizione. Non richiede la posa e garantisce un buon risultato, se l’INCI del prodotto è adeguato per te.

  • Maschere capelli con principio attivo alto: ti consiglio di usare la maschera una volta ogni 15 giorni e di seguire la corretta procedura per ottenere dei buoni risultati.

Come applicare correttamente la maschera?

Lava con cura i tuoi capelli e tamponali con una salvietta in modo che non siano bagnati (l’acqua, infatti, fa scivolare troppo il prodotto).

A questo punto applica la maschera, pettina e punta i capelli, applica il domopak o, meglio ancora, la stagnola, che scalda per bene aprendo le squame e facendo penetrare il prodotto, e lascia la maschera in posa sui capelli anche per un’ora.

Puoi occuparti di molte cose mentre aspetti :)

Dopo aver svolto le faccende domestiche o aver letto un capitolo del tuo libro preferito, sei pronta per la fase finale!

Togli dunque la carta stagnola dai capelli e lascia raffreddare la chioma. Questa fase è quella cruciale dell’operazione, perché se lasci raffreddare il tutto, permetterai alle squame di chiudersi per trattenere così il principio attivo della maschera.

I risultati saranno di gran lunga i migliori per i tuoi capelli!

capello-crespo-biondo.jpg

Quanto influisce lo shampoo giusto sul crespo dei capelli?

Balsami condizionanti e maschere sono molto importanti per idratare il capello, ma la fase di lavaggio comprende anche l’utilizzo di uno shampoo.

Non importa se usato tutti i giorni o poche volte a settimana.

Ciò che conta sono le proprietà del prodotto! Uno shampoo delicato e non aggressivo può essere, infatti, un valido aiuto.

Cosa vi consiglia la Giò!

Controllate con cura l’INCI dello shampoo anticrespo che volete usare. Se leggete “sodium laureth sulfate” o “sodium lauryl sulfate” lasciatelo sullo scaffale e continuate la ricerca. Questi, infatti, sono due sali di qualità estremamente bassa, derivati dagli scarti del petrolium, che seccano ancora di più i vostri preziosi capelli.
effettocrespo.jpg

Utilizzare piastra o phon il meno possibile

Se utilizzati per troppo tempo, il calore sprigionato da questi strumenti tende ad aumentare l’effetto crespo sui capelli. Cercate dunque di impiegarli il meno tempo possibile nell’asciugatura e di limitare l’uso di piastra e phon.

Scegliete di usare o l’uno o l’altro, in quanto entrambi stresserebbero troppo il capello, che tenderà così ad incresparsi maggiormente, in quanto esposto ad eccessive fonti di calore.

Se scegliete di utilizzare la piastra, lasciate asciugare naturalmente i capelli, e solo dopo passate la piastra per capelli; ricordate però di usarla sempre in modo rapido e con poche passate, altrimenti renderete elettrica la chioma.

karina-cascella1.jpg

Se optate invece per il phon, prediligete quello agli ioni, in quanto oltre al getto di aria, rilascia sostanze idratanti che aiutano a contrastare il crespo.

Cosa vi consiglia la Giò!

Se avete i capelli crespi usate tutti i giorni un olio adatto, da trattamento, che idrata e rimpolpa il capello stesso. L’ideale sarebbe applicare l’olio puro di Argan, che liscia e chiude le cuticole del capello, lasciandolo bello e luminoso.

Per chiudere, nei nostri centri Êtrebel consigliamo solo il meglio per le nostre clienti, ecco perché ti invitiamo a venire a trovarci, ti lasceremo i nostri consigli migliori!

Iscriviti alla newsletter compilando il modulo qui sotto per continuare a leggere i nostri articoli!