Come proteggere la nostra pelle dal freddo e dallo smog

giovanna-celeschi.jpg

Giovanna Celeschi

Con l’avanzare della stagione fredda la nostra pelle viene messa a dura prova a causa delle temperature rigide.

Come fare allora per non danneggiare la pelle e arrivare perfette alla prossima primavera?

In questo articolo vi lascio qualche consiglio per far sì che l’inverno non si trasformi in un vero incubo tra labbra screpolate, mani secche e viso ustionato!

La pelle: tutto ciò che serve per idratarla e renderla forte

Partiamo innanzitutto con il dire che è necessario evitare sbalzi termici troppo elevati.

Quando ci si sposta da casa o da un ambiente chiuso verso l’esterno è opportuno coprirsi adeguatamente con cappello, guanti e sciarpa, in modo da non lasciare esposti al freddo le parti più sensibili del nostro corpo.

Attenzione inoltre a non lasciare per troppo tempo la pelle a contatto con indumenti bagnati; dopo qualche ora sulla neve, o se vi capita di scaldarvi troppo in alcuni momenti della giornata, sarebbe consigliabile avere un cambio almeno della biancheria, avendo cura di spalmarsi una crema idratante una volta rientrati in casa.

freddo-inverno-pelle.jpg

Ecco qualche consiglio generale per prevenire secchezza ed irritazione:

  • Idratazione dall'interno: La pelle secca è uno dei primi segni della disidratazione dell'organismo. Può darsi che durante le frenetiche giornate di lavoro non vi ricordiate di consumare liquidi a sufficienza. D'inverno approfittate il più possibile di tè e tisane calde per idratarvi e depurarvi facilmente.

  • Cibi amici della pelle: l'idratazione e la cura della nostra pelle passa anche attraverso l'alimentazione e la scelta dei cibi di cui nutrirci.

    Tra gli alimenti considerati come amici della pelle disponibili nel corso della stagione invernale vi sono noci, legumi, melograno e agrumi. In linea di massima, è consigliabile consumare cibi con alta presenza di omega 3 e omega 6, alleati utilissimi per idratare la cute.

    Da non dimenticare inoltre una bevanda benefica, da consumare calda in inverno: il tè verde.

  • Umidificatore: la vostra pelle potrebbe apparire disidratata a causa dell'umidità insufficiente presente negli ambienti in cui trascorrete la maggior parte della vostra giornata, con riferimento sia alla casa che all'ufficio.

    Per umidificare le stanze, se necessario, non è obbligatorio ricorrere a umidificatori elettrici. I contenitori per l'acqua che si posizionano sui termosifoni sono infatti un'ottima soluzione e all'interno di essi possono essere aggiunte poche gocce di oli essenziali, come ad esempio lavande o eucalipto, per rendere più gradevole l'ambiente.

pelle-freddo-smog.jpg

I prodotti naturali più indicati per una protezione totale

Quando scegli un prodotto per la pelle è sempre buona norma assicurarsi che le componenti principali del prodotto siano a base naturale.

I prodotti Êtrebel, che proponiamo nei nostri centri estetici, sono altamente selezionati per le loro componenti e i loro principi attivi specifici.

Vediamone alcuni:

  • Ceramidi: si tratta di lipidi naturali, già presenti nel nostro organismo, che agiscono come “leganti” delle cellule epidermiche, migliorando così l’idratazione della pelle e la sua elasticità. Inoltre regolano il rinnovamento cellulare e rinforzano la funzione di barriera della pelle dagli agenti esterni.

  • Olio di cocco: molto diffuso e conosciuto, l’olio di cocco 100% naturale, ha proprietà nutritive ed emollienti che lo rendono ideale per le pelli secche e sensibili.

  • Olio di germe di grano: si ottiene dalla pressione a freddo della minuscola parte del seme da cui nasce la spiga di grano e si tratta di una delle risorse naturali più ricche di vitamina E al mondo. Per questo, ha ottime proprietà nutritive, emollienti e vitalizzanti.

  • Aloe Vera: dalle foglie della pianta grassa Aloe barbadensis, originaria dei deserti africani e asiatici, si ricava una sostanza gelatinosa riconosciuta da millenni per le sue proprietà terapeutiche. I principi attivi presenti in questo gel hanno effetti estremamente benefici per la pelle in termini di idratazione e ricostituzione del tessuto epidermico.

  • Echinacea: si tratta di una pianta, coltivata prevalentemente in Nord America, utilizzata dagli indiani d’America per la cura delle ferite. In campo cosmetico il suo estratto è molto conosciuto e usato per il trattamento degli inestetismi dovuti all’invecchiamento cutaneo, ma ha anche proprietà antiossidanti e tonificanti. Perfetto per chi soffre di pelle secca e molto screpolata.

Ovviamente ogni pelle è diversa e richiede interventi differenti a seconda della sensibilità e del comportamento nei confronti degli agenti esterni. Per questo è importante valutare per ognuno i trattamenti o i prodotti specifici da seguire.

Ciò di cui siamo certi, però, è che si avvicina la stagione più dura per la nostra pelle, quella che abbiamo tanto protetto e coccolato durante l’estate per garantirci una tintarella di tutto rispetto.

E allora, se volete qualche consiglio e suggerimento in più non esitate a contattarci attraverso il sito o sui nostri canali social!

Le ragazze, esperte nella cura della pelle, saranno ben felici di rispondere a tutte le vostre domande!